Troppo porno porta al feticismo

Ecco qui un video che ho trovato qualche tempo fa su xhamster. Dategli prima di tutto un occhiata.

https://www.youtube.com/watch?v=H9LKLvqEhwA

Come potete vedere, anche perchè si trova su youtube, il video non ha contenuti di tipo erotico o pornografico. Si tratta semplicemente di un ragazzo e una ragazza che fanno wrestling e nello specifico il ragazzo le prende di santa ragione. Quella del wrestling sembra essere una nuova mania e un nuovo settore del porno. In realtà certe immagini non sono assolutamente classificabili come pornografiche… ma come immagini per feticisti.

Ecco quello che succede quando abusiamo del porno. A poco a poco ci abituiamo a quel genere di immagini e il nostro cervello ha bisogno sempre di qualcosa di nuovo per eccitarsi. A poco a poco il sesso normale non ci eccita più e persino quello reale perde attrattiva. Iniziamo così a cercare qualcosa di “strano” e nuovo per eccitarci ancora. Le immagini del video che ho postato sopra confermano questa teoria anche perchè oramai se ci fate caso sui video cosidetti porno tubes di sesso normale ce ne è sempre di meno. I conenuti sono sempre più bizzarri e gli attori sono sembre più finti e surreali. Le situazioni sono chiaramente quelle che solo su un set porno si potrebbero proporre. Insomma i classici video amatoriali sono in declino perchè l’uomo medio si è così abituato al sesso da preferire qualcosa che sia simile al sesso ma differente. Insomma una specie di surrogato.

Purtroppo e per fortuna la sola soluzione possibile è tornare a scopare per davvero e farlo quotidianamente o quasi. Solo così possiamo tornare all’originario piacere che la natura ha previsto per tutti coloro che si accoppiano! Le perversioni sono oramai sempre più assimilabili alle manie e spesso sintomatiche di patologia di fondo! E voi cosa ne pensate? Il video sopra per esempio, vi ha eccitato?

Update: purtroppo sembra abbiano rimosso quel video ma ve ne metto qui ora uno molto più avvincente ed esplicito sullo stesso tema!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *